Skip to main content

Cos’è veramente l’invecchiamento cutaneo? Leggi l’articolo per scoprire tutto quello che c’è da sapere sulle sue cause e su come contrastarlo efficacemente.

L’invecchiamento della pelle, conosciuto anche come “senescenza”, è un processo fisiologico che, prima o poi, coinvolge tutti, uomini e donne indistintamente. Si tratta, dunque, di un problema estetico comune e diffuso.

Per alcuni individui, portare sul viso i segni della vita trascorsa, non è motivo di disagio e frustrazione. Ma, per altri, può influire sulla fiducia in sé stessi e sulla propria autostima.

Non a caso, quando si parla di bellezza, quella dell’invecchiamento è una delle tematiche più diffuse e perfino inflazionate. Inoltre, spesso è circondata da confusione e falsi miti, oltre che da proposte di rimedi pseudo-miracolosi.

Obiettivo di questo articolo è quello di fornire una panoramica completa sull’argomento, definendo cosa si intende per invecchiamento cutaneo, le sue cause e i rimedi per affrontarlo.

In particolare vedremo:

Che cos’è l’invecchiamento cutaneo?

L’invecchiamento cutaneo è un fenomeno biologico e fisiologico che comporta una serie di cambiamenti visibili e strutturali nella pelle. Tali cambiamenti sono influenzati da diversi fattori, interni ed esterni all’organismo.

Quali che siano le cause alla base, l’invecchiamento cutaneo si manifesta attraverso una serie di segni e sintomi. Tra questi troviamo rughe profonde sul viso, linee sottili, perdita di elasticità, macchie scure, perdita di tono e di volume.

Si tratta di un fenomeno complesso, che riflette l’interazione di fattori genetici, ambientali e di stile di vita.

In particolare, nel corso degli anni, la pelle subisce una serie di alterazioni dovute a:

  • Perdita di collagene ed elastina (conferiscono elasticità e fermezza della pelle).
  • Diminuzione della quota di acido ialuronico (trattiene l’acqua, mantiene la pelle idratata ed elastica e stimola la produzione di collagene).
  • Esposizione prolungata e non adeguatamente protetta al sole.
  • Predisposizione genetica.
  • Stile di vita: abitudini come il fumo, una dieta non equilibrata, il consumo eccessivo di alcol e la mancanza di sonno.
Cos'è l'invecchiamento cutaneo

Infine, con il fisiologico invecchiamento, le cellule più vecchie non svolgono più le loro funzioni in modo ottimale. Questo porta a una diminuzione della capacità della pelle di rigenerarsi e ripararsi.

Quando inizia l’invecchiamento cutaneo?

Il processo di invecchiamento della pelle è graduale e varia da individuo a individuo. Tuttavia, parlando in termini generali, i primi segni si manifestano già a partire dai 25-30 anni.

Esistono diverse tipologie di rughe e, in questa fascia di età, si tratta delle cosiddette “rughe di espressione”. Compaiono principalmente sulla fronte e intorno a occhi e labbra, a causa delle numerose sollecitazioni a cui queste aree del viso sono sottoposte.

È chiaro come, in giovane età, si tratti di un problema estetico di lieve entità. Dopo i 40 anni, invece, rughe e linee sottili iniziano a diventare più evidenti e la pelle inizia a perdere il suo tono originario.

Quando inizia l'invecchiamento della pelle

Ma è dai 50 anni in avanti che i segni si fanno più profondi, la pelle perde ulteriormente elasticità e compattezza e gli inestetismi diventano difficili da nascondere.

Come fermare l’invecchiamento della pelle?

Purtroppo, arrestare completamente l’invecchiamento della pelle è impossibile. Questo processo, infatti, fa parte del ciclo naturale della vita.

Tuttavia, è possibile intervenire a livello preventivo, adottando delle buone abitudini di vita, e a livello correttivo, attraverso gli opportuni trattamenti di medicina estetica.

Partiamo dalle strategie per rallentare significativamente il processo di invecchiamento cutaneo, mantenendo una pelle sana e giovane il più a lungo possibile.

Abbiamo già parlato in precedenza di come le cattive abitudini di vita possano influire negativamente. Dunque, il primo passo per preservare la bellezza della pelle è quello di seguire alcune importanti raccomandazioni:

  • Seguire una dieta equilibrata;
  • Praticare una regolare attività fisica;
  • Evitare il fumo e limitare il consumo di alcool;
  • Utilizzare un’adeguata protezione solare;
  • Adottare la giusta skin care quotidiana;
  • Dormire almeno 7-8 ore per notte.

Per affrontare i segni di invecchiamento già evidenti, invece, è possibile ricorrere a trattamenti di medicina estetica.

Tra le diverse opzioni disponibili, che andranno sempre e comunque valutate da un medico estetico esperto, meritano di essere menzionati i filler all’acido ialuronico. Gli iniettivi che utilizzano questa molecola sono tra i trattamenti più efficaci per ridurre i segni dell’invecchiamento cutaneo. Infatti, sono in grado di riempire rughe e solchi, ripristinare i volumi originari del viso e conferire l’idratazione e la luminosità della pelle giovane.

Quale tipo di pelle invecchia prima?

Abbiamo più volte ribadito come l’invecchiamento cutaneo non sia uguale per tutti. Oltre alle cause già esaminate, a fare la differenza sono le caratteristiche specifiche della pelle.

Tra i diversi tipi di pelle, la più suscettibile all’invecchiamento è la pelle secca.

La carenza di sebo e la mancanza di idratazione naturale può causare una perdita di elasticità. Questo fa sì che la pelle diventi meno capace di ritornare alla sua forma originaria dopo essere stata tesa o piegata e può portare all’insorgenza di rughe precoci.

La pelle secca, inoltre, ha una barriera cutanea compromessa, il che la rende più suscettibile ai danni causati da raggi UV, inquinamento e altre aggressioni ambientali.

Come abbiamo visto, tra gli effetti dell’acido ialuronico c’è proprio quello di nutrire e idratare i tessuti. Dunque, ricorrere a questi filler permette di riempire immediatamente e in modo duraturo le rughe e contribuisce a ripristinare il livello ottimale di idratazione del derma.

Ribadiamo che, seppur si tratti di una procedura ambulatoriale minimamente invasiva e sicura, è fondamentale rivolgersi esclusivamente a un medico specializzato in medicina estetica qualificato. Solo in questo modo si avrà la certezza che venga utilizzato un acido ialuronico di qualità e che la sua applicazione sia effettuata in maniera ottimale.

Foliage nasce dall’esperienza ventennale di Phitogen Beauty Labs, gruppo leader nella produzione di iniettivi a base di acido ialuronico. Foliage distribuisce una gamma completa di prodotti intradermici altamente performanti.

CONTATTI
Via Valtellina, 21
San Benedetto del Tronto (AP)
63074 – Italia

+39 0735 762020
export@phitogen.it