Skip to main content
Le aziende cosmetiche ne fanno il punto di forza per la promozione di creme e sieri anti-età, è il protagonista di prodotti “miracolosi” pubblicizzati su social e riviste di bellezza: parliamo dell’acido ialuronico, una sostanza di cui è impossibile non aver sentito parlare, soprattutto se si è particolarmente attenti al proprio aspetto estetico.

Ma, al di là di quello che viene raccontato dai media, perché l’acido ialuronico è sempre più protagonista di trattamenti di bellezza e, in particolare, dei filler in medicina estetica per combattere i segni dell’età e ridisegnare i volumi del viso?

Soprattutto qualora si stia valutando di ricorrere a filler che utilizzano questa molecola, è fondamentale conoscerne bene le caratteristiche.

In questo articolo scopriremo quali sono gli effetti dell’acido ialuronico sul viso e quali sono i principali vantaggi e svantaggi che la sua applicazione comporta.

In particolare vedremo:

A cosa serve l’acido ialuronico sul viso?

Prima di analizzare gli effetti dell’acido ialuronico sul viso, vediamo, brevemente, di cosa stiamo parlando perché è proprio dalla sua stessa natura che derivano i suoi principali vantaggi.

L’acido ialuronico (HA) è, infatti, una molecola naturalmente presente nel nostro organismo, nel derma della pelle.

Si tratta di un polisaccaride lineare (in parole semplici di uno zucchero) prodotto dai fibroblasti, ossia cellule che hanno l’obiettivo di idratare i tessuti.

Il fisiologico processo di invecchiamento determina una graduale perdita della quota di acido ialuronico nei tessuti e questo contribuisce alla perdita di idratazione, tono, elasticità e compattezza della pelle.

Proprio per questo motivo l’acido ialuronico viene impiegato nei principali trattamenti per combattere le rughe del viso.

Quali sono i vantaggi dell’acido ialuronico?

Vediamo, allora, quali sono i benefici dell’acido ialuronico sul viso, tenendo presente che il tipo e l’intensità dei risultati è fortemente variabile in base al tipo di trattamento utilizzato.

  1. Idrata e nutre intensamente la pelle in profondità.
  2. Previene la comparsa delle rughe dovute agli agenti esterni (quali esposizione ai raggi UV, inquinamento e agenti climatici), eliminando i radicali liberi che ne sono la causa.
  3. Riempie le rughe, riuscendo ad appianare anche quelle più profonde.
  4. Favorisce la rigenerazione della pelle permettendo in questo modo di contrastarne l’invecchiamento e di mantenere un aspetto giovane.
  5. Stimola i fibroblasti a produrre collagene, una proteina essenziale per supportare la struttura della pelle che, come l’acido ialuronico, è naturalmente presente nell’organismo e tende a ridursi con l’avanzare dell’età.
  6. Dona e restituisce volume alla pelle che, nel tempo, tende a “svuotarsi”, rendendola nuovamente compatta, elastica e turgida.
  7. Ridefinisce i volumi del viso persi con l’età o, per le persone più giovani, andando ad agire dove si vogliono migliorare alcuni aspetti (ad esempio, negli zigomi).
  8. Permette di ingrandire le labbra sottili donando un effetto naturale
  9. Consente di correggere piccole asimmetrie o gobbe del naso in modo assolutamente non invasivo e doloroso rispetto agli interventi di chirurgia estetica veri e propri.

Di fatto l’acido ialuronico sul viso, nel caso di pelli mature, va a ripristinare quella che è la condizione naturale della pelle giovane sopperendo alla perdita di quota di questa molecola dovuta all’età.

Nel caso delle pelli giovani, invece, agisce in modo mirato correggendo i difetti del paziente senza però stravolgerne l’aspetto originario.

Quali sono gli svantaggi dell’acido ialuronico?

Abbiamo parlato finora dei benefici dell’acido ialuronico sul viso.

Ma quali sono gli svantaggi o gli effetti collaterali a cui si può andare incontro ricorrendo ai filler?

Mentre in passato l’acido ialuronico veniva ricavato dalle creste di gallo, grazie agli enormi passi avanti della ricerca, oggi viene prodotto industrialmente da colture batteriche.

Ad esempio, Foliage by Phitogen utilizza, per tutte le sue formulazioni, un acido ialuronico purissimo, prodotto per via fermentativa da streptococco, che garantisce una qualità superiore e una sicurezza assoluta.

Il prodotto risultante, infatti, presenta caratteristiche chimico-fisiche identiche all’acido ialuronico prodotto fisiologicamente dalle nostre cellule e risulta, quindi, completamente riassorbibile dall’organismo.

Dunque, se è pur vero che qualunque sostanza che viene iniettata nell’organismo, può presentare reazioni o effetti collaterali, questa eventualità è strettamente legata alla qualità dei filler utilizzati e alla competenza di chi effettua il trattamento.

Per questo, scegliere solo il miglior acido ialuronico per il viso è fondamentale per ottenere un risultato naturale, duraturo e sicuro per la salute.

In rare eccezioni possono comparire sintomi lievi, come leggeri gonfiori, arrossamento e piccoli ematomi, che potrebbero manifestarsi subito dopo il trattamento e che andranno gradualmente a scomparire nel giro di qualche giorno.

Come applicare l’acido ialuronico sul viso?

Abbiamo visto quali sono i benefici dell’acido ialuronico sul viso e quali i possibili svantaggi.

Ora vediamo, invece, come può essere applicato tenendo presente che, a seconda del tipo di trattamento scelto, si avranno risultati più o meno visibili e più o meno duraturi.

Creme a base di acido ialuronico

L’applicazione di creme a base di acido ialuronico è, senza dubbio, la più semplice.

Se è vero che questa tipologia di prodotti è in grado di fornire un’idratazione profonda alla pelle, indispensabile per contrastare le rughe, è altrettanto vero che il loro utilizzo esclusivo può essere sufficiente in una fase preventiva ma non per le rughe più marcate.

Questo perché nelle creme o prodotti affini, l’acido ialuronico è utilizzato ad alto peso molecolare. Più semplicemente questo vuol dire che non riuscirà a penetrare completamente.

Dunque, l’uso di questi prodotti cosmetici, svolgerà unicamente la funzione di trattenere l’acqua e idratare meglio il derma.

Cosa non da poco e fondamentale a tutte le età, ma che richiede un utilizzo continuo e costante e i cui risultati non saranno né immediati né troppo evidenti.

Filler cosmetici

Parliamo sempre di prodotti cosmetici e nutraceutici per uso topico ma che, sempre se utilizzati regolarmente, possono dare risultati migliori rispetto ai precedenti.

Resta valido quanto detto per le creme, ossia che, essendo l’HA una molecola troppo grande, quando applicato sulla pelle, non riesce ad attraversare gli spazi intercellulari epidermici e raggiungere il derma sottostante, condizione questa fondamentale per garantire i benefici dell’acido ialuronico sul viso.

Tuttavia, nei filler cosmetici i frammenti di acido ialuronico a bassa densità sono sufficientemente piccoli da poter penetrare nella pelle.

In questo modo possono raggiungere il derma e sostenere e stimolare l’attività dei fibroblasti. Pur non garantendo risultati eclatanti, esistono sieri viso a elevate concentrazioni di acido ialuronico molto efficaci.

Infine, c’è una terza categoria, ossia i filler a base di acido ialuronico che, entrando nell’ambito della medicina estetica, merita un discorso a parte.

Che cos’è il filler?

La parola “filler” significa letteralmente “riempitivo”.

In medicina estetica, quando si parla di filler ci si riferisce a sostanze iniettabili, tramite aghi sottilissimi, nel derma o nel tessuto sottocutaneo, il cui obiettivo è, appunto, quello di “riempire”, ad esempio:

  • Le rughe, andando ad appianarle
  • Le labbra, per renderle più turgide
  • L’ovale del viso, laddove i suoi volumi appaiano svuotati
  • Gli occhi infossati

Esistono diverse tipologie di filler ma, le attuali tendenze della medicina estetica vedono sempre più la scelta tra filler a base di collagene o di acido ialuronico, essendo entrambe queste sostanze naturalmente presenti nell’organismo e, quindi, molto ben tollerate.

In particolare, l’acido ialuronico per il viso sta prendendo sempre più campo rispetto ad altre soluzioni.

In questo caso, l’HA si presenta in forma di gelatina trasparente che un medico professionista inietta nelle zone del viso da trattare.

A questo proposito è assolutamente doveroso ricordare di rivolgersi solo a medici esperti e qualificati in medicina estetica, nonostante si tratti di un trattamento non invasivo e semplice per gli addetti ai lavori. Diversamente, il rischio è quello di andare incontro a errori grossolani che comprometterebbero l’immagine del paziente se non, addirittura, la sua salute.

Gli iniettivi a base di acido ialuronico hanno una densità variabile, da quelli molto morbidi e fluidi a quelli più pesanti e volumizzanti, a seconda della parte del viso che si va a trattare, rispettando i distretti anatomici noti ai professionisti preparati ed esperti.

Ad esempio:

  • Per correggere le zampe di gallina o il barcode (ossia la zona sopra al labbro superiore) si utilizzerà un iniettivo più morbido.
  • Per il ripristino dei volumi o la riduzione delle rughe di media intensità si utilizzerà un HA un po’ più strutturato.
  • Per un aumento volumetrico degli zigomi o per una rinoplastica si utilizzerà un acido ialuronico per il viso più denso.

Foliage by Phitogen, società con un’esperienza di oltre vent’anni nella produzione di iniettivi a base di HA, propone, ad esempio, diverse linee di filler di acido ialuronico di alta gamma e 100% Made in Italy.

La durata dell’effetto dei filler può variare da paziente a paziente e in base al tipo di intervento ma, indicativamente, oscilla tra i 6 e gli 8 mesi.

Cosa fa l’acido ialuronico al viso? Conclusioni

Abbiamo visto tutte le principali caratteristiche e a cosa serve l’acido ialuronico per il viso.

Qualunque sia il tipo di inestetismo da correggere, è importante sapere che le attuali tendenze della medicina estetica, che vedono l’acido ialuronico come protagonista, si avvicinano sempre più al concetto di bellezza naturale.

Dunque, ricorrere alle più moderne tipologie di filler a base di HA significa non voler apparire “rifatti” con il classico e antiestetico “effetto botox”.

Significa, piuttosto, cercare un miglioramento visibile ma nel rispetto della propria natura, non dimostrare vent’anni in meno ma, piuttosto, portare bene la propria età e stare bene con la propria immagine senza esagerare.

Foliage nasce dall’esperienza ventennale di Phitogen Beauty Labs, gruppo leader nella produzione di iniettivi a base di acido ialuronico. Foliage distribuisce una gamma completa di prodotti intradermici altamente performanti.

CONTATTI
Via Valtellina, 21
San Benedetto del Tronto (AP)
63074 – Italia

+39 0735 762020
export@phitogen.it